Come aumentare la visibilità del tuo sito web nel 2021

aumentare la visibilità del tuo sito

Se il tuo sito non è ancora visibile sui motori di ricerca hai un problema enorme. E non lo diciamo per creare allarmismo. È importante avere uno spazio digitale, ma non basta averlo. Se questo spazio, ovvero il tuo sito internet, non è reperibile da un motore di ricerca sta effettivamente perdendo un enorme possibilità di farti trovare e di farti scegliere. Su questo sito abbiamo parlato in lungo e in largo di quanto si può fare per ottenere visibilità sui motori di ricerca, ma ora è ancora più importante ribadire quali sono le buone pratiche per l’ottimizzazione SEO.

Ottimizzazione per i motori di ricerca: novità

Ricordiamo velocemente che la SEO (Search Engine Optimization) è l’insieme delle tecniche di marketing che un SEO specialist mette in campo per migliorare il posizionamento sui motori di ricerca, a partire da un’analisi del sito internet, ovvero una SEO audit che fotografa la situazione attuale dal punto di vista tecnico del sito e altri approfondimenti sullo stato del settore di riferimento e sulle azioni giocate dai competitor.

Non è un lavoro semplice, e si va sempre più complicando. L’anno scorso, nonostante gli sconvolgimenti planetari, sono nuovamente cambiate le carte in tavola e il principale motore di ricerca ha inserito nuove metriche e un nuovo algoritmo per valutare le prestazioni del sito, e la SEO ha dovuto abbracciare nuove pratiche.

Ne abbiamo parlato recentemente su un articolo dedicato a Google Page Experience. Arrivare nelle prime posizioni dei risultati di ricerca è diventato ancora più complicato, e senza un’attenzione focalizzata anche alla User Experience non si possono raggiungere performance soddisfacenti, anzi si può incorrere in penalizzazioni che abbassano le possibilità di collocarsi in posizioni di rilievo.

Un capitolo (o un articolo a parte) meriterebbe la keyword research, ma è un argomento molto vasto e che abbiamo già discusso in altre sedi, continua a seguirci sul blog se vuoi saperne di più e desideri altri aggiornamenti su questo tema.

Content marketing: ha ancora senso parlarne?

Sì, la risposta sarà sempre sì. Il contenuto è ancora destinato ad essere cruciale per aumentare le visite al sito perché un sito che può contare su contenuti costanti e aggiornati ha maggiori possibilità di essere valutato positivamente per il posizionamento. Tutti i brand dovrebbero avere una strategia di content marketing, e nel 2021 questo è ancora più vero.

Saranno stati complici i mesi dell’anno appena trascorso, vissuti tra lockdown e restrizioni che hanno costretto le persone a trascorrere più tempo a casa e su internet, sta di fatto che la circolazione dei contenuti ha subito un’impennata colossale e travolgente. I principali istituti di ricerca confermano che non si tratta di un fenomeno che intende spegnersi, anzi.

C’è sicuramente un dato che dev’essere monitorato e che mantiene vivo l’interesse dei marketer, delle agenzie di comunicazione, e di conseguenza dei proprietari dei siti: i video.

Il video ha un potenziale inaudito per generare engagement, e se non è propriamente un contenuto facile da veicolare direttamente sulle pagine del sito (bisogna prestare attenzione alla velocità di caricamento, pena rallentamenti ed eventuali conseguenze negative sul posizionamento) è un elemento che non deve mancare sui social, ad esempio.

Un video ben diffuso sui social network, un buon tutorial sull’utilizzo di un prodotto caricato in modo ottimale su YouTube, sono ganci perfetti per l’attenzione degli utenti. Che saranno pronti a cliccare sul link al tuo sito. Questo sì che è un buon modo per migliorare la visibilità del sito in modo incisivo.

A proposito, InConnect realizza video aziendali e strategie di video marketing funzionali a ogni business.

Ti potrebbe interessare anche: Come impostare una content strategy vincente

Sito web responsive: mobile first

Oggi, alla luce di tutto quello che abbiamo detto finora, il web è sempre più a portata di mano. Sappiamo che può suonare come una frase fatta, ma in realtà vogliamo intendere con questa frase il fatto che dentro lo spazio di uno smartphone, che possiamo tenere tranquillamente in mano, possiamo usare e sfruttare al massimo tutte le potenzialità di internet. E siccome oltre il 70% delle ricerche di Google viene effettuato tramite mobile, stai certo che realizzare un sito graficamente e a livello tecnico altamente responsivo può fare la differenza per aumentare la visibilità del tuo sito.

E con sito responsive intendiamo davvero capace di interagire con i device mobili in modo rapido. Prima abbiamo parlato di Google Page Experience, be’, sappi che anche dentro i parametri del nuovo algoritmo del motore di ricerca è valutato in modo molto positivo il funzionamento fluido dei siti sui dispositivi.

Ci sono tool di test per verificare se il sito web è responsive, uno di questi è il test Google Mobile, dal quale si evince rapidamente se il sito ha una struttura snella e facile.

Chi si chiede come aumentare la visibilità su Google farebbe bene a testare con anticipo la velocità del suo sito su mobile e se questa dovesse rivelarsi bassa o scarsamente soddisfacente dovrebbe intervenire prontamente.

Inutile dire che se stai cercando un’agenzia che offre questi servizi InConnect è a vostra disposizione per avviare dei virtuosi processi di miglioramento delle prestazioni di un sito.

SEO Local: la nuova frontiera è il vicinato

Scherzi a parte, abbiamo dato al titolo un tocco di creatività, ma quello che volevamo dire è chiaro. Anche in questo caso vogliamo fare un discorso molto attuale. Ogni mese, nell’ultimo anno, le ricerche locali ammontano a numeri sempre più esorbitanti. Pensaci. In Italia a causa della pandemia da Covid-19 che ha imperversato dal marzo 2020 molti spostamenti sono stati limitati, gli attraversamenti tra regioni sono stati sospesi e rischiano sempre nuove limitazioni.

Durante i due mesi di lockdown del 2020 non era possibile allontanarsi dai propri comuni, la circolazione era ridotta. Per forza di cose aumentare la visibilità del sito poteva essere funzionale a raggiungere le persone di qualsiasi parte d’Italia, oppure poteva essere funzionale a intercettare le ricerche locali. Queste ultime sono importanti soprattutto per quel tipo di attività che si svolgono in un territorio ben preciso e che si rivolgono a utenti che ne richiedono i servizi e i prodotti per la fruizione in loco: ristoranti, gommisti, parrucchieri. Non sono pochi i settori interessati dalle prestazioni assicurate da un approccio SEO local.

Backlink e collegamenti ad altri siti

In fondo stiamo parlando della “rete internet”, no? Appunto per questo, i nodi di questa rete sono i siti internet e se tu non entri in relazione con questi nodi non fai davvero parte della rete, e questo Google lo sa.

I backlink sono considerati da Google elementi preziosi, fattori di ranking di grande importanza. Con l’algoritmo Penguin le indicazioni di ottimizzazione SEO dei backlink sono cambiate, e Google è diventato ancora più rigoroso, richiedendo esclusivamente collegamenti da siti di qualità e da siti affini per tematiche, di modo da evitare lo spiacevole fenomeno che vedeva articoli che parlavano di scarpe comparire su siti dedicati al cibo.

Ribadiamo l’importanza di una strategia di content marketing, che dovrebbe anche trovare spazio per i backlink e la pubblicazione di guest post. Queste due pratiche da sole non sono sufficienti, è sempre meglio lavorare in sinergia, anche creando community tramite una strategia di social media marketing, che può generare commenti e post sui forum (con link che portano al sito), apparizioni su testate e altri piccoli e grandi contributi che svolgono un ruolo chiave per il posizionamento di un sito.

Abbiamo dato ottime indicazioni su come aumentare la visibilità su Google, ma siamo consapevoli che ogni paragrafo avrebbe meritato ulteriori approfondimenti. Infatti, suggeriamo solo la cornice e l’orientamento da prendere in considerazione per aumentare la visibilità del sito adesso, alla luce delle recenti tendenze e degli aggiornamenti degli algoritmi del motore di ricerca.

Se vuoi approfondire meglio e vuoi comprendere come possiamo costruire un piano di ottimizzazione per i motori di ricerca trasversale ad alto tasso di risultati scrivici o chiamaci, abbiamo una valanga di idee da condividere con te, per il successo del tuo sito internet.

Quindi, per qualsiasi informazione non esitare a contattarci .