fbpx

Penalizzazioni di Google

I migliori esperti Seo in penalizzazioni Google

Home Penalizzazioni di Google

Se sei arrivato su questa pagina dedicata alle penalizzazioni Google hai sicuramente bisogno di un’azione mirata sul tuo sito. I tipi di intervento che riguardano il recupero di una sanzione manuale di Google sono soprattutto di natura tecnica. Tramite analisi dettagliate e una strategia di intervento possiamo uscire da questa penalizzazione.

 

I motori di ricerca hanno delle regole specifiche e Google valuta i siti internet a seconda delle sue linee guida penalizzando i siti che non le rispettano.

 

Un sito che subisce una penalizzazione di Google rischia di finire in fondo alle pagine secondarie, scomparire dai risultati del motore di ricerca e nei casi più gravi anche di non essere più visibile dagli utenti.

 

Tramite un’accurata consulenza SEO si possono ottenere benefici nell’immediato e a lungo termine, risanando gli errori tecnici, ottimizzando la velocità del sito e migliorando le prestazioni generali di tutto il sito.

 

 

Richiedi una Consulenza SEO gratuita

Tipologie di penalizzazioni Google

 

I cali di traffico e la perdita di ranking in SERP possono essere di varia natura ed occorre comprendere le ragioni per cui si è perso posizione.

  • User Experience e struttura del sitoLa struttura del sito, la sua usabilità e la facilità di navigazione rappresenta un criterio importante per Google. Anche i siti che caricano velocemente possono essere affetti da problemi tecnici rilevati dai motori di ricerca.
 
  • Contenuti scadenti o duplicati: Una penalizzazione Google di questo tipo viene applicata quando i siti contengono contenuti superficiali, carenti nella sostanza o scadenti o duplicati. Questa penalty colpisce soprattutto quei siti che hanno una quantità eccessiva di contenuti scadenti e viene trattata essenzialmente come una tecnica illecita di spam
  • Penalizzazioni algoritmiche di Google:  Quelle algoritmiche hanno come  effetto un “crollo” improvviso dell’indicizzazione del sito. A volte queste penalizzazioni non dipendono da errori tecnici del sito, ma da una valutazione sfavorevole dai quality raters rispetto ai competitor.
 
  • Azioni manuali di Google:  Le vere e proprie penalizzazioni di Google, quelle che “annullano” l’indicizzazione del sito e vengono inflitte in caso di violazioni “gravi” delle linee guida.Il nostro team di esperti Seo  sono incaricati di risolvere queste penalizzazioni riportando il tuo sito in cima alla prima pagina di Google.

Domande ricorrenti

Come scopro se il mio sito è stato penalizzato?

Per capire se il tuo sito è stato penalizzato esistono specifici strumenti. Sicuramente uno dei più utilizzati è Google Search Console, una piattaforma specifica di Google che segnala e notifica la presenza di sanzioni o di errori sul sito.

Un altro tipo di ricerca viene effettuata direttamente dalla barra di ricerca di Google. Si tratta di una ricerca di tipo manuale. Puoi scrivere l’indirizzo dell’URL preceduto dal “site:”. Se precedentemente il sito compariva e ora non è più rintracciabile significa che il sito è stato “bannato.” Quest’ultima ricerca è più semplice, ma non ti fornisce indicazioni precise su come intervenire per risolvere il problema.

In entrambi i casi, per avere il quadro dettagliato della situazione di penalizzazione, devi assolutamente rivolgerti a un professionista capace, non solo di leggere attentamente le notifiche ma di saperle gestire tramite azioni concrete e risolutive.

Quali sono le pratiche incriminate che provocano una penalizzazione di Google

Ti abbiamo detto che il sito deve rispondere a delle linee guida di Google. Queste regole esistono per assicurare la “qualità” del sito e tutelare gli utenti dalla circolazione di siti internet che applicano strategie scorrette. Ma quali sono queste strategie? I contenuti generati in automatico, le pagine copiate e incollate da internet o duplicate all’interno del sito stesso, gli url sbagliati a causa di redirect confusi. Sono diverse e tutte influiscono negativamente.

Per dare una spinta positiva al tuo sito devi attenerti a poche e semplici regole, cercando di realizzare un sito unico e di valore. La produzione di testi e articoli autentici, redatti da un copywriter professionista, la consulenza di un esperto di SEO, continuativa per un buon lasso di tempo, ti aiuta migliorare il ranking del sito, a non ingannare gli utenti e avere una presenza on line qualitativamente apprezzata da tutti: motori di ricerca e clienti.

È sufficiente mettere qualche parola chiave sui contenuti del sito per migliorarlo?

Sarebbe bello se fosse così. Ma questa domanda nasconde qualche fraintendimento. “Mettere qualche parola chiave” è già un’affermazione sbagliata. Le famose keyword non possono essere considerate come un elemento così generico. Individuare le keyword per la strategia SEO è un lavoro che viene fatto dal consulente e prevede tempo, buona capacità di analisi e osservazione strategica. Una volta individuate è utile capire come vanno inserite nel sito, e non solo nei contenuti, ma anche nei metadati, negli aspetti tecnici che un’ottimizzazione a regola d’arte prevede. Inoltre, non bastano le semplici parole chiave per dare al sito quella spinta positiva al posizionamento. Spesso questo è il maggiore fraintendimento, pensare che la SEO sia solo qualche parola messa nel posto giusto, mentre è una strategia più complessa, motivo per il quale esistono professionisti formati esclusivamente su questo.

RICHIEDI UNA CONSULENZA

Sapremo connettere la tua attività ai clienti potenziali che ancora non ti conoscono